skip to Main Content
Menù

Emergenza COVID-19: EPAP sospensione contributi previdenziali e assistenziali

Emergenza COVID-19: EPAP Sospensione Contributi Previdenziali E Assistenziali

Determina Presidenziale Sospensione contributi previdenziali e assistenziali

lo sottoscritto, Stefano Poeta, Presidente pro tempore dell’Epap, Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale, con sede in Roma , in Via Vicenza 7, 9, 11, nei locali dell’Ente

Visto l’art. 11, comma 2, lett. f) dello Statuto;

Visto l’articolo 7 del Regolamento di attuazione delle attività statutarie, con il quale si attribuisce al Consiglio di Amministrazione il potere di fissare le modalità di pagamento dei contributi;

Richiamato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 concernente “Disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019” ; contribuenti interessati da eventi eccezionali ed imprevedibili;

Richiamato il decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9 concernente “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00026)”; pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n.53 del 02-03-2020 “, che prevede, tra l’altro, all’art. 5 “la sospensione dei termini per il pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria” in scadenza nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 aprile 2020;
Visti i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 8 e 9 marzo 2020 che dettano ” Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione de/l’emergenza epidemiologica da COVIO-19, applicabili sull’intero territorio nazionale (20A01475)” , pubblicati rispettivamente sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.59 e n. 61 del 08 e 09 marzo 2020;

Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale;
Preso atto della grave situazione di crisi economia che si sta generando a seguito degli eventi epidemiologici relativi al COVID – 19 e dunque della necessità di adottare misure a sostegno degli iscritti che stanno soffrendo la riduzione delle loro attività professionali con le evidenti conseguenze sulla loro capacità reddituale;
Considerato la natura temporanea e transitoria della denunciata crisi e comunque la necessità di definire misure efficaci per la regolarizzazione degli adempimenti contributivi;

Dato atto che la sospensione dei pagamenti in scadenza fino al 30 giugno non richiede interventi sulle riserve e sul patrimonio dell’ente, così che queste misure possono essere gestite con ricorso alla finanza corrente;
determina
le premesse sono parte integrante e sostanziale del presente atto;

di sospendere gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali in scadenza nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 giugno 2020 su tutto il territorio nazionale;

di non far luogo al rimborso dei contributi previdenziali e assistenziali già versati dagli iscritti a partire dallo scorso 23 febbraio 2020;
che gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, sospesi ai sensi della

disposizione precedente, sono effettuati a far data dal 1° luglio 2020 mediante rateizzazione in cinque rate mensili di pari importo (5 luglio, 5 settembre, 5 ottobre, 5 novembre e 5 dicembre), senza applicazione di sanzioni e interessi, tramite bollettini resi disponibili agli iscritti nella propria area riservata;
di sospendere il versamento delle rate dei piani di rateizzazione in essere previste nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 30 giugno 2020;
che i piani di rateizzazione decorreranno nuovamente a far data dal prossimo 1 luglio 2020, senza aggravi e interessi;
di dare mandato agli Uffici di porre in essere tutti gli adempimenti necessari;
di dare mandato al Direttore di comunicare la presente determinazione agli uffici competenti.

Per qualsiasi informazione e chiarimento potete contattare Amministrazione S.r.l.  T. 037386885 – E. info@amministrazionesrl.it oppure compilare il form.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca