skip to Main Content

Novità misure Anti Covid

Amministrazione Srl Trasmette Le Nuove Misure Restrittive Allo Scopo Di Contrastare L’epidemia Da COVID-19

Amministrazione Srl trasmette le nuove misure restrittive allo scopo di contrastare l’epidemia da COVID-19

A seguito del Decreto-legge n. 121/2021 e del decreto-legge del 29 Dicembre 2021 n. 54 vengono previste ulteriori nuove misure restrittive allo scopo di contrastare l’epidemia da COVID-19 e di regolare lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

Scaricando il PDF puoi trovare le principali novità.

Di seguito si riassumono per punti le principali disposizioni contenute nel documento.

Proroga dello stato di Emergenza

Lo stato di emergenza è ulteriormente prorogato fino al 31 marzo 2022.

Estensione utilizzo Super Green pass

Il cosiddetto Super Green Pass viene esteso, a partire dal 10 gennaio e fino al termine dello stato di emergenza, alle seguenti attività:

  • musei e mostre
  • alberghi e strutture ricettive;
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose;
  • sagre e fiere;
  • centri congressi;
  • servizi di ristorazione all’aperto e per il consumo al banco;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  • parchi tematici e di divertimento;
  • impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici;
  • piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi sia al chiuso anche all’aperto i (esclusi i centri educativi per l’infanzia);
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Inoltre il Green Pass rafforzato è necessario per l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto compreso il trasporto pubblico locale o regionale.

Durata super green pass

A partire dal 1° febbraio 2022 la durata del super green pass è ridotta da nove a sei mesi.

Green Pass ordinario e formazione

Dal 10 gennaio viene esteso l’obbligo di Green Pass ordinario per l’accesso ai corsi di formazione svolti in presenza.

Capienze

Le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto e al 35% per gli impianti al chiuso: la misura riguarda ovviamente anche stadi e campi sportivi.

Eventi, feste, discoteche

Fino al 31 gennaio 2022 sono vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto e saranno chiuse le sale da ballo, le  discoteche e i locali assimilati.

Mascherine

Viene introdotto l’obbligo di mascherina all’aperto anche in zona bianca fino al 31 gennaio 2022 e l’obbligo di indossare le Ffp2, fino alla fine dello stato di emergenza, per partecipare a:

  • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all’aperto e al chiuso in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo (e altri locali assimilati);
  • eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto;

In tutti questi luoghi è divieto di consumare cibi e bevande

Obbligo di Ffp2 anche:

  • su tutti i mezzi di trasporto a lunga percorrenza, aerei, navi, treni;
  • su tutti i mezzi di trasporto pubblico, autobus, tram, metropolitane.

Quarantena

Nei 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla guarigione (nonché dopo la somministrazione della dose di richiamo), a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al Covid-19 non si applica più la quarantena precauzionale: per loro è però obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 fino al decimo giorno successivo all’ultima esposizione al caso ed effettuare (solo qualora sintomatici) un test antigenico rapido o molecolare al quinto giorno dopo l’ultima esposizione al caso.

Il decreto-legge prevede inoltre “che la cessazione della quarantena o dell’auto-sorveglianza sopradescritta consegua all’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare,  effettuato anche presso centri privati; in tale ultimo caso la trasmissione all’Asl del referto a esito negativo, con modalità anche elettroniche, determina la cessazione di quarantena o del periodo di auto-sorveglianza”.

Per chi invece ha fatto la seconda dose da oltre 120 giorni ed è in attesa della terza dose è prevista una quarantena ridotta a 5 giorni.

Niente cambia invece per chi non è vaccinato.

Per qualsiasi informazione e chiarimento potete contattare lo studio al: T. 037386885 – E. info@amministrazionesrl.it

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Back To Top
Cerca