skip to Main Content
Menù

Emergenza Covid 19: Contributo a fondo perduto

Emergenza Covid 19: Contributo A Fondo Perduto

Amministrazione Srl, con sede a Crema, trasmette le novità previste per il contributo a fondo perduto

Come annunciato nelle passate settimane, le domande relative ai contributi a fondo perduto per le aziende che maggiormente hanno sofferto la chiusura dovuta all’emergenza sanitaria dovranno essere inoltrate all’Agenzia delle Entrate. Il contributo “di ristoro” avrà un valore minimo di 1.000 euro fino ad arrivare a un massimo di 50.000 euro.

Restano esclusi:

  • I professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria;
  • I soggetti la cui attività risulta cessata alla data di presentazione della domanda;
  • Enti pubblici, intermediari finanziari e società di partecipazione;
  • Professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa che percepiscono in bonus di 600 euro;
  • Lavoratori dello spettacolo.

Il contributo spetta ai soggetti con ricavi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso al 19.5.2020 a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai 2/3 all’ammontare fatturato e corrispettivi del mese di aprile 2019 e per

Prima di poterlo richiedere, però, è necessario attendere che la stessa Agenzia delle Entrate pubblichi un provvedimento attuativo, all’interno del quale sarà possibile come funzionerà l’erogazione del sussidio e quale la procedura per richiederlo. Un provvedimento che dovrebbe arrivare a breve, visto che la data ultima per la sua pubblicazione è fissata al 19 giugno. E’ stata al momento pubblicata solo una bozza del modello che dovrà essere utilizzato per chiedere il contributo a fondo perduto.

Al momento, dunque, nulla di ufficiale, ma tutto fa pensare che il modello sarà proprio quello comparso online nelle ultime ore.

Modello contributo fondo perduto PMI: come è fatto

Stando alle anticipazioni, il modulo di richiesta si compone di sole due pagine. Oltre alle informazioni relative all’azienda e al personale dell’azienda, sarà necessario indicare la fascia di ricavi/compensi all’interno della quale si ricade (sotto i 400 mila euro, fino a 1 milione di euro, fino a 5 milione di euro), gli importi del fatturato ad aprile 2019 e aprile 2020 e un IBAN sul quale accreditare la cifra.

Come richiedere il contributo

Il modello potrà essere presentato direttamente, o avvalendosi di un intermediario accreditato, tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate. La procedura di verifica ed erogazione dovrebbe essere piuttosto snella e veloce, anche se sarà necessario attendere che l’AdE risponda. L’istanza, inoltre, deve essere presentata entro 60 giorni dall’apertura dei canali telematici abilitati.

Lo Studio sta’ provvedendo a verificare gli importi dei fatturati per accertare l’esistenza dei requisiti previsti e provvederà a presentare le relative domande non appena la procedura sarà attiva ufficialmente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per qualsiasi informazione e chiarimento potete contattare lo studio al: T. 037386885 – E. info@amministrazionesrl.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca