skip to Main Content
Menù

Decreto Ristori TER: i nuovi aiuti alle imprese

Decreto Ristori TER: I Nuovi Aiuti Alle Imprese

Amministrazione Srl, con sede a Crema, trasmette il Decreto Ristori TER recante “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 23.11.2020, n. 291 il D.L. 23.11.2020 n. 154 (DECRETO RISTORI-TER), recante “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, in vigore dal 24.11.2020.

Si riassumono le principali disposizioni contenute nel breve provvedimento:

Art.1 Misure di sostegno imprese colpite dall’emergenza epidemiologica Covid-19

La tabella dei codici ATECO a cui è destinato il nuovo contributo a fondo perduto di cui all’art. 2 D.L. 149/2020 è stata integrata, aggiungendo l’attività di commercio al dettaglio di calzature e accessori
(47.72.10), con la relativa percentuale di calcolo del contributo (200%), oltre al rifinanziamento del Fondo con nuove risorse.

Art.2 Misure urgenti di solidarietà alimentare

Al fine di consentire ai comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare, è istituito nello stato di previsione del Ministero dell’interno un fondo di 400 milioni di euro nel 2020, da erogare a ciascun
comune, entro 7 giorni dal 24.11.2020, sulla base degli Allegati 1 e 2 dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 29.03.2020 n. 658.

Art.3 Acquisto e distribuzione dei farmaci per la cura pazienti con covid-19

Incrementato di 100 milioni di euro il fondo previsto per l’acquisto e la distribuzione di farmaci per la cura dei pazienti con Covid-19.

Art. 4 Disposizioni finanziarie

  • È abrogato l’art. 8, c. 5 D.L. 149/2020, che prevedeva la possibilità di individuare, ulteriori codici Ateco, rispetto a quelli riportati negli allegati 1 e 2 del decreto Ristori-bis, riferiti a settori economici aventi diritto al contributo a fondo perduto di cui all’art. 1 D.L. 137/2020, così come modificato dall’art. 1 D.L. 149/2020, e di cui all’art. 2 D.L. 149/2020.
  • Sono ridotte le risorse finanziarie destinate a:
    • prestazioni di sostegno al reddito previste dall’art. 19, c. 9 D.L. 18/2020 (norme speciali in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale e assegno ordinario) e dall’art. 1, c. 11 D.L. 104/2020 (nuovi trattamenti di cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario e cassa integrazione in deroga);
    • Fondo per la revisione del sistema pensionistico anticipato e misure per incentivare l’assunzione di lavoratori giovani;
    • Fondo speciale per la reiscrizione dei residui passivi perenti della spesa di parte corrente e Fondo speciale per la reiscrizione dei residui passivi perenti della spesa in conto capitale;
    • Fondo per il pagamento dei debiti commerciali degli enti territoriali;
    • Fondo per la compensazione degli effetti finanziari non previsti a legislazione vigente conseguenti all’attualizzazione di contributi pluriennali.

Per qualsiasi informazione e chiarimento potete contattare lo studio al: T. 037386885 – E. info@amministrazionesrl.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca