skip to Main Content
Menù

Cashback e lotteria degli scontrini

Cashback E Lotteria Degli Scontrini

Amministrazione Srl, con sede a Crema, trasmette il funzionamento di cashback e lotteria degli scontrini

CASHBACK

A partire dal 8 dicembre 2020 partirà il cashback sperimentale che prevede il riconoscimento di un rimborso fino a 150,00 euro per gli acquisti fatti nel mese di dicembre e il cui pagamento venga effettuato
con mezzi elettronici, purché si facciano almeno 10 operazioni nel mese.

Nella fase a regime che partirà dal 1 gennaio 2021 verrà riconosciuto un rimborso semestrale pari al 10% di quanto speso dal consumatore fino a un massimo di 1.500,00 euro a semestre e purché si facciano almeno 50 operazioni a semestre. Pertanto il rimborso massimo potrebbe essere di euro 300 all’anno.

Per partecipare all’iniziativa bisognerà iscriversi, accedendo con la propria Spid o con la carta d’identità elettronica all’applicazione IO.it e si dovrà indicare gli strumenti di pagamento elettronici che si utilizza e
anche l’iban su cui verrà poi accreditato il cashback.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

Dal 1 gennaio 2021 partirà anche la lotteria degli scontrini per gli acquisti di beni e servizi effettuati al di fuori dell’esercizio d’impresa, arte o professione.
Per la partecipazione alla lotteria degli scontrini, i consumatori dopo aver ottenuto il proprio “codice lotteria” (accedendo al sito www.lotteriadegliscontrini.gov), per ogni acquisto di beni o servizi di costo pari
o superiore a 1 euro, sarà possibile mostrare il codice lotteria all’esercente e chiedere l’abbinamento ai dati dell’acquisto: ogni euro di acquisto si trasformerà così in un biglietto virtuale della lotteria, fino a un
massimo di mille biglietti virtuali per ogni scontrino.

Gli esercenti commerciali dovranno adeguare il proprio registratore di cassa telematico ai fini di permettere ai propri clienti di poter partecipare alla lotteria degli scontrini.

Nel caso di acquisti il cui pagamento è effettuato con moneta elettronica ci sarà un’estrazione aggiuntiva “zero contanti” e ad essere premiato sarà anche l’esercente.

Nel caso in cui l’esercente al momento dell’acquisto rifiuti di acquisire il codice lotteria, il consumatore può segnalare tale circostanza nella sezione dedicata del portale Lotteria del sito internet dell’Agenzia delle
entrate. Tali segnalazioni saranno utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dal Corpo della guardia di finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione.

I premi attribuiti non concorrono a formare il reddito del percipiente per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale.

Per qualsiasi informazione e chiarimento potete contattare lo studio al: T. 037386885 – E. info@amministrazionesrl.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca